Dimensioni carattere: 

carattere Medio Carattere Grande Carattere Grande



amministrazione convidisa

Eventi

campo calabro in festa estate 2019

 

mostra virtuale prima guerra mondiale

Servizio Civile

Servizio Civile Universale

Codice Disciplinare

Codice disciplinare

welfare e lavoro

campo calabro wifi

CUG

CUG

Contatti e Social

Clicca qui per accedere alla pagina

Pagina facebook

profilo twitter del Comune

profilo instagram del Comune

canale youtube comune

Suap

Sportello Unico Attività Produttive

Piano Strutturale Comunale

Piano Strutturale Comunale - Campo Calabro

Raccolta Differenziata

Raccolta Differenziata Comune Campo Calabro

Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica Comune Campo Calabro

MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO DEI FLUSSI DOCUMENTALI E DEGLI ARCHIVI COMUNALI

 

Accedi alla pagina

 

HOME CARE PREMIUM

HOME CARE PREMIUM 2019

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Accesso Firma Digitale

Clicca qui per accedere alla pagina

Comune di Campo Calabro

comune campo calabro

Abitato fin dall’epoca romana, come testimoniano i resti archeologici di contrada Chiusa d’Adorno, il territorio di Campo Calabro era attraversato dalla Via Popilia-Annia che da Melia raggiungeva lo Stretto. Frequentato anche in epoca bizantina, Campo fu parte, fin dall’epoca normanna, del feudo di Fiumara ma si andò delineando come comunità organizzata solo dalla prima metà del XVII secolo, epoca in cui è attestata la chiesa dedicata a Santa Maria Maddalena, poi eretta in parrocchiale nel 1701. Per tale culto nei documenti d’epoca il paese è menzionato come Campo della Maddalena, casale della baronia di Fiumara di Muro.

 

Dopo abolizione della feudalità, voluta dai Napoleonidi, Campo fu riconosciuto con legge n.14 del 19/01/1807 “università” nell’ambito del “luogo” di Villa San Giovanni. Il nuovo riassetto amministrativo della legge n. 922 del 04/05/1811 consolidò tale autonomia che fu confermata anche con la restaurazione borbonica. Interessato dalle vicende garibaldine, il comune mantenne la sua autonomia anche dopo l’Unità d’Italia quando assunse la denominazione di Campo di Calabria col R.D. n. 1795 del 08/05/1864, giusta delibera del Consiglio comunale del 30/12/1863. Campo mantenne la sua autonomia fino al R.D. n. 1195 del 07/07/1927, con cui fu aggregato a Reggio di Calabria, assieme ad altri 13 comuni dell’area dello Stretto.

 

Con la legge n. 1711 del 29/12/1932, dal 23 gennaio del 1933 il rione Campo di Calabria fu aggregato al ricostituito comune di Villa San Giovanni.

Con la nuova denominazione di Campo Calabro, il borgo divenne comune autonomo con legge n. 15 del 05/01/1950, a seguito del distacco da Villa San Giovanni.

 

ordinanza acqua

Ordinanza prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi ed interfaccia anno 2019.

 

> Link al documento

 

Concluse le verifiche di vulnerabilità sismica sugli edifici scolastici: disposta la chiusura parziale del plesso Scuole Elementari Centro.

Con Ordinanza n. 5 del 24 maggio 2019 il Sindaco ha disposto la restrizione dell’uso di parte dell’edificio scolastico “Scuole Elementari Centro” di Via Risorgimento. L’ordinanza contingibile ed urgente fa seguito alla nota del 23 maggio con la quale l’Ufficio Tecnico ha comunicato i risultati della verifica di vulnerabilità sismica disposta dall'amministrazione sull'immobile in oggetto che attualmente ospita la scuola secondaria di primo grado del Comune. Il provvedimento non riguarda l’intero edificio ma è limitato ai corpi C e D dello stesso (che attualmente ospitano al piano inferiore segreteria ed altri uffici ed al piano superiore tre aule ed un blocco di servizi igienici). Rimane quindi inalterata la destinazione delle altre parti dell’immobile così per come utilizzate attualmente mentre quelle interessate dall'ordinanza sono già state interdette ad ogni uso dal 24 maggio. La chiusura non pregiudica in alcun modo la prosecuzione delle attività didattiche peraltro giunte alla loro conclusione stante i provvedimenti organizzativi in corso di adozione di concerto con la Dirigenza dell’Istituto. L’ordinanza che prevede l’esclusione di ogni attività nei corpi risultati deficitari sotto il profilo della vulnerabilità sismica permarrà fino alla conclusione dei lavori di adeguamento strutturale dello stesso edificio che di certo comporteranno tempi non brevi.
“Ci troviamo – ha dichiarato il Sindaco Sandro Repaci - di fronte ad una nuova e prevedibile difficoltà sempre legata alla tela di Penelope dell’edilizia scolastica per la quale questo comune ha speso negli anni risorse ingentissime con risultati non all’altezza delle necessità. Il finanziamento da noi ottenuto nell’agosto scorso dal MIUR ci ha consentito di esperire una serie di accertamenti volti alla tutela della sicurezza degli alunni e di quanti lavorano negli edifici scolastici e nel contempo di ottenere i fondi necessari per la progettazione dei lavori di adeguamento e ristrutturazione. Di concerto con la Dirigente Scolastica stiamo vagliando le azioni necessarie al fine di garantire una normale ripresa a settembre di ordinate e non disagevoli attività didattiche nel quadro di una programmazione già messa in campo e che comprenderà inevitabilmente anche le azioni da prevedersi a seguito dell’inizio, oramai prossimo, dei lavori di adeguamento strutturale della Scuola Materna Centro di Via Tenente Galimi. Stiamo lavorando per trasformare queste difficoltà in una opportunità da cogliere per intervenire in maniera profonda e radicale sul patrimonio edilizio scolastico che deve essere all’altezza, in sicurezza, estetica, vivibilità, decoro, delle aspettative dei cittadini e delle tradizioni culturali e civili della nostra comunità. Condivideremo questo processo nelle sedi istituzionali, con i genitori e con la Dirigenza Scolastica”.

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

Bando di selezione pubblica per soli titoli per la formazione di una graduatoria per il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni 2019 per l'assegnazione di 3 incarichi di rilevatore statistico . Domanda .

 

> Link al documento

 

Lettera aperta alla cittadinanza

Concittadine e concittadini, in questi giorni difficili, prima come cittadino e poi come Sindaco che ha fatto della condivisione con Voi tutti la scelta chiave del proprio servizio pubblico, mi sento in dovere di rappresentare compiutamente, a quanti vorranno leggere, la situazione dei rifiuti per quella che è, ripetendo quanto ho già  detto in pubblico in Consiglio comunale e ripetuto in più occasioni a nome dell’Amministrazione, nella speranza di una diffusione maggiore, che ci aiuti nella soluzione.

Dal 31 dicembre 2018 la regione Calabria ha concluso l’accompagnamento economico-finanziario ai comuni che praticavano la differenziata, dichiarando chiusa la cosidetta “emergenza rifiuti”. Cio significa che i comuni, raggruppati in ambiti territoriali (ATO), dovranno instaurare relazioni commerciali dirette con gli impianti di smaltimento dei rifiuti. In questa fase transitoria, le incertezze normative ed i ritardi della burocrazia hanno fatto si che le società proprietarie degli impianti, nel dubbio di non vedersi riconoscere i pagamenti dei comuni, abbiano rifiutato per più periodi di riceverli. In particolare parlo dell’ “umido”, smaltito nel mastello marrone,  il cosidetto FORD o frazione organica, e dei suoi scarti di lavorazione. A ciò si sono aggiunti periodi di fermo strutturale degli impianti, che hanno bisogno di un ciclo continuo di lavorazione.
Pur avendo ottemperato, a differenza di molti Comuni, a tutte le richieste di atti amministrativi, pagamenti ed assicurazioni economico – finanziarie richieste, anche il nostro comune è rimasto vittima della situazione generale venutasi a creare  per la frazione organica, con rallentamenti o sospensioni della raccolta per blocco della possibilità di versare i rifiuti negli impianti.
Abbiamo perciò, sin dal mese di ottobre 2018, emesso due successive ordinanze che ci consentivano di conferire i rifiuti organici in altri impianti, declassandoli, trattandoli cioè come rifiuti normali.
Se questo ci ha consentito di tamponare per qualche mese, ha comunque creato un maggior carico e quindi anche gli impianti che ricevevano i rifiuti normali stanno letteralmente scoppiando, ed ogni tanto sono costretti a sospendere il conferimento.
I camion della raccolta sono carichi ed in fila ,e se non possono scaricare, non si può fare la raccolta l’indomani. E’ una catena con conseguenze a cascata, anche sui prezzi dell’umido, che aumenteranno perché l’Ambito Territoriale dovrà portarlo fuori regione e questo comporterà un aumento della tassa sui rifiuti in tutti i comuni.
Quindi siamo di fronte a due problemi: il primo immediato è il rallentamento  della raccolta coi rifiuti che rimangono per strada ed il secondo è  un prossimo sicuro aumento in tutti i comuni della tassa sui rifiuti.

COSA POSSIAMO FARE?
Il Comune ha già compiuto da tempo tutti gli atti necessari, ed è in continuo contatto con AVR cercando di avvertire per tempo la popolazione dei disagi causati dai blocchi, che come avrete notato sono sempre più frequenti. Dalle riunioni dell’ambito territoriale rifiuti non abbiamo motivi per ritenere che un soluzione generale sia vicina. Anzi al contrario la situazione peggiorerà. Possiamo però mettere in atto alcune azioni che alleggerirebbero di certo la situazione nel nostro comune.
La prima è RIDURRE IN MANIERA SIGNIFICATIVA LA PRODUZIONE DI UMIDO ADOTTANDO LA PRATICA DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO, per il quale abbiamo avviato un progetto pilota, stante il fatto che moltissimi utenti posseggono  a differenza degli utenti delle città spazi (orti, giardini ) dove praticarlo,rinunciando ad esporre il mastello marrone. Il modello di adesione all'albo dei compostatori è reperibile on line sul sito del comune.

La seconda è DIFFERENZIARE QUANTO PIÚ POSSIBILE, sforzandoci di separare carta, plastica e multimateriale RIDUCENDO IN MANIERA DRASTICA L’INDIFFERENZIATO (mastello grigio), diminuendo quindi la quantità conferita ed i costi relativi.
Dal 2 maggio tutti gli uffici comunali hanno implementato la differenziata con i mastelli in ogni ufficio, e dall‘inizio del prossimo anno ogni classe delle scuole di ogni ordine e grado del comune sarà dotata di piccoli mastelli in luogo dei grandi contenitori centrali della scuola. Nei prossimi mesi verrà istituita l’isola ecologica itinerante che raccoglierà a scadenza fissa gli ingombranti in ogni quartiere.

Ho condiviso con Voi in maniera semplice e diretta il problema, oramai divenuto strutturale, e le soluzioni che consentirebbero almeno alla nostra comunità di continuare a tenere le strade pulite ed evitare l’aumento delle tariffe TARI. Ciascuno deve fare adesso la propria parte , per dimostrarsi cittadino attivo, consapevole e responsabile.
Gli uffici del Comune e gli amministratori sono  disposizione di tutti per ogni informazione o richiesta di supporto , come è loro dovere.
Ringraziandovi dell'attenzione, Vi porgo i miei più cordiali saluti.

                                                                                                                                   IL SINDACO
Dalla Residenza Comunale, 10 maggio 2019                                      Dr. Rocco Alessandro Repaci

Avviso pratica del compostaggio domestico della frazione organica dei rifiuti solidi urbani (Umido) Allegati: mod. richiesta adesione progetto compostaggio domestico F.O.R.D. (Umido) Delibera C.C. n. 9/2019 e regolamento comunale per la pratica del compostaggio domestico

 

> Maggiori informazioni e per scaricare il modulo di adesione

 

 

ordinanzaordinanza2

 

avrservizio civile  

 

RIAPERTURA AVVISO PUBBLICO PER L'EFFETTUAZIONE DEI SERVIZI VOLONTARI DI VIGILANZA SCOLASTICA

 

> Scarica il documento

 

 

 

ORDINANZA EX ART. 191 CO. 1 DEL D. LGS. 152/2006 E S.M.I. - DECLASSAMENTO RIFIUTI ORGANICI PER CONFERIMENTO IN IMPIANTO

 

> Scarica il documento

 

 

 

Bando pubblico per l'assegnazione di contributi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione

 

> Scarica il documento

 

 

AVVISO DI AUTOLETTURA CONTATORE IDRICO ANNO 2018

 

> Scarica il documento

 

 

ORDINANZA DISCIPLINA DEGLI ORARI DI FUNZIONAMENTO DEGLI APPARECCHI DI CUI ALL'ART. 110 COMMI 6 E 7 DEL REGIO DECRETO 18 GIUGNO 1931, N. 773 - L.R. 9/17 - 04 - 2018

 

> Scarica il documento

 


  

In primo piano

06/07/2018

AVVISO OCCUPAZIONE TEMPORANEA SUOLO PUBBLICO IN OCCASIONE DI FESTE PATRONALI.

Da oggi è disponibile l'app Campo Calabro SMART

La comunicazione istituzionale del Comune di Campo Calabro si arricchisce di uno strumento innovativo per consentire ai cittadini di essere informati in qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento della giornata sui servizi comunali, le notizie utili per le proprie attività quotidiane, l’attività degli esercizi commerciali, il ciclo di ritiro della raccolta differenziata.


“Campo Calabro SMART” è una applicazione disponibile da oggi ed è stata pubblicata sia per Android che Apple. Può essere installata da Google Play (Android) e App Store (Apple) cercando “Campo Calabro”. Una volta aperta, l’applicazione consente di accedere ad una serie di sezioni tematiche che vanno dai servizi comunali alla Protezione Civile, alle ordinanze e comunicati urgenti dell’amministrazione, al calendario del ritiro della differenziata, a quello degli eventi sul territorio, gli esercizi commerciali, le associazioni, i numeri utili. Accettando di ricevere notifiche dal servizio “Campo Calabro SMART” l’utente viene avvisato circa la tipologia di rifiuti da esporre agli orari indicati il giorno successivo, l’emissione di ordinanze, comunicati urgenti per le procedure di tutela dell’incolumità pubblica e Protezione Civile. Di particolare interesse è la sezione dedicata alle “segnalazioni” tramite la quale i cittadini possono segnalare agli uffici competenti problemi o disservizi riguardanti la viabilità, il traffico, il decoro urbano, la rete idrica e fognaria, gli impianti di illuminazione pubblica. È anche presente una sezione dedicata ai sondaggi di opinione fra la popolazione ed una ampia sezione dedicata al territorio (turismo, uomini illustri, chiese e monumenti, attività commerciali).
Dopo l‘istituzione della pagina ufficiale “Comune di Campo Calabro” su Facebook, l’applicazione per smartphone “Campo Calabro SMART” arricchisce il disegno di comunicazione fra cittadini e il Comune che l’Amministrazione Comunale ha prefigurato e preannunciato nelle dichiarazioni programmatiche rese al Consiglio in occasione del suo insediamento.
È un primo passo  sul percorso verso le smart cities (le città intelligenti) che l’Amministrazione ha intrapreso con lo scopo di migliorare non solo l’accesso alle informazioni di base a tutti i cittadini attraverso l’uso sempre più diffuso dei dispositivi portatili di telefonia, ma anche la comunicazione bidirezionale e non univoca fra amministrazione e cittadini sfruttando le potenzialità offerte dall’innovazione tecnologica, migliorando la qualità dei servizi comunali e la loro accessibilità universale, innescando percorsi di  partecipazione alle scelte di governo del territorio in una dinamica trasparente e condivisa.

 

AVVISO ABILITAZIONE APPALTI PUBBLICI RIVOLTO ALLE IMPRESE E AI PROFESSIONISTI

 

 

AsmecommQuesta Amministrazione, in ossequio alla normativa vigente, ha aderito alla Centrale di Committenza ASMEL CONSORTILE scarl e d’ora in poi opererà obbligatoriamente mediante la piattaforma per le procedure di gara telematiche ASMECOMM, gestita dalla stessa società.

In tal modo sarà possibile rispettare l’obbligo normativo che stabilisce per tutti i Comuni di procedere anche nell’ottica della semplificazione, razionalizzazione e della celerità dell’azione amministrativa, senza penalizzare il tessuto produttivo locale.

 

La piattaforma, raggiungibile all’indirizzo www.asmecomm.it, consente agli operatori economici - imprese e professionisti - di ridurre gli oneri di produzione delle documentazioni standard di gara e i tempi di partecipazione e di dare maggiore pubblicità delle proprie peculiarità produttive. 

 

Si comunica, pertanto, a tutti gli operatori economici interessati che è necessario abilitarsi ai seguenti servizi: 

   

    ALBO FORNITORI

    ALBO FORNITORI - SEZIONE PROFESSIONISTI

    GARE TELEMATICHE - INDIRIZZARIO OPERATORI ECONOMICI

 

Seguendo le rispettive istruzioni presenti on line sulla piattaforma.

L’amministrazione opererà, a seconda delle proprie esigenze, in ciascuna delle sezioni della piattaforma Asmecomm al fine di procedere all’affidamento di lavori, servizi e forniture.

 

Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta ai Responsabili dei Servizi Comunali.

Piazza Martiri di Nassiriya

89052, Campo Calabro (RC)

C.F. e P.IVA

00250760808

Tel. 0965 75.76.00

Fax 0965 75.73.34

PEC

amministrativo.campocalabro@asmepec.it

Comune di Campo Calabro

C.F. 00250760808

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.305 secondi
Powered by Asmenet Calabria